IMMAGINI NELLE PAROLE: UGO OJETTI

Stampa PDF


IMMAGINI NELLE PAROLE: UGO OJETTI, a c. di Marcello Vannucci e Cosimo Ceccanti, presentazione di Giovanni Spadolini, cinquantacinque tavole f.t., Notabiobibliografica, pp.177-183, Milano, Longanesi & C., 1978, pp.1-192

 

 


I due curatori si sono divisi i compiti: nella prima sezione Vannucci “spigola” (G. Spadolini, prefazione, p.X) fra le “Cose Viste” dell’edizione Sansoni in due volumi (1951), nella seconda Ceccanti presenta una dozzina di inediti, tratti dalle carte dell’archivio Ojetti, donato dalla figlia Paola alla Biblioteca Nazionale di Firenze.

 


Dalla seconda:


- Umorismo di Ojetti

“..Il cavalier Bòffici era un gran giocatore di bocce. Lo era stato in gioventù; ma da quando era stato nominato consigliere di prefettura aveva smesso quell’esercizio di destrezza e dieleganza che, al contrario di tanti altri esercizi sportivi, non obbliga i suoi cultori a una dieta austera e a un peso preciso.” [Le uova nel paniere, s.d. ma 1913].

 


Umorismo di Montaigne (citato da O.]

“..Dunque ieri, in una sala della casa fotografica Alinari, ho veduto questa scritta: ‘Fotografie eseguite tra il 1854 e il 1862’. Mi sono avvicinato: un incanto..

Le austere gabbie di queste crinoline e queste vesti ad armadio che dovrebbero essere il paradiso per le buone dame dell’Unione Cattolica ..

Austerità, austerità. Quelli tutti santi, e noi tutti diavoli? Vogliamo metterci a sfogliare Gavarni? No, resto coi moralisti e apro Montaigne là dove narra del mendicante in camicia e del gran signore in pelliccia. S’era d’inverno, sulla strada, e questo chiedeva a quello come mai fosse così allegro e così vispo. Et vous, monsieurvous avez bien la face descouverte,or moyje suis tout face.’” [Mode, 1924].

Vedi Foto