Joris-Karl Huysmans, MARTHE

Stampa PDF

Joris-Karl Huysmans, MARTHE - DALLA STRADA DORATA ALLA VITA DISPERATA DEI BORDELLI DELL'INIZIO DEL SECOLO, @ Brussels, Jean Gay editore, 1876, traduzione e prefazione: pp.7-13 di Josè del Real,Introduzione di J.-K. H.: pp.16-19, Padova, Meb editrice, 1993, pp.1-148

 


"Questo volume, il primo romanzo che ho scritto, ho avuto, lo confesso, la tentazione di rifarlo da cima a fondo; mi è sembrato che adesso l'avrei scritto in una lingua meno tormentata e più facile, poi ho voluto che Marthe restasse tale e quale era, che conservasse i suoi difetti e le sue audacie giovanili.": Introduzione, p.18.


A distanza di quasi un secolo e mezzo, va evidenziata proprio, fusa all'impianto naturalistico, la lingua "tormentata" ed espressionistica.


"..Leo ed il suo amico si orizzontarono nella strada. Né l'uno né l'altro conoscevano l'indirizzo esatto del commediante..; una ragazza paffuta, che pesava delle carote da masticare, indicò loro la casa che cercavano, una casa di recente dipinta d'un colore grumoso e rossastro, qualche cosa come una schiacciata di fragole su un formaggio bianco, della feccia di vino nel gesso."