Cesare Pavese, PAESI TUOI

Stampa PDF

Cesare Pavese, PAESI TUOI, Torino, Einaudi, 1968, pp.1-95

 


Sul manoscritto, datato 3 giugno-16 agosto 1939. Primo volume della "Biblioteca dello Struzzo" Einaudi nel 1941.


Usciti di carcere, dov'erano rinchiusi, Berto, trentenne, per l'investimento d'un ciclista e il "grande e grosso" Talino, per l'incendio d'un cascinale dei vicini, i Prato, Berto segue Talino a Monticello, nelle Langhe cuneesi, per "battere il grano".

Vi conosce il padre di Talino, Vinverra e le sue quattro sorelle: Adele, Pina, Miliota e Gisella, che corteggia e che ha avuto un rapporto incestuoso col fratello.

Durante la mietitura, presso il pozzo, Talino, per gelosia, pianta il forcone in gola a Gisella.

Berto parte per Torino.


Il mondo rurale, primitivo e barbarico, è reso in un linguaggio immediato e fluido, colloquiale e musicale.