Marco Ballestracci, A PEDATE

Stampa PDF

Marco Ballestracci, A PEDATE, 2008, Fidenza, Mattioli 1885 Editore, pp.110


Undici storiche sfide di calcio dal punto di vista di chi ne è stato un protagonista.
14.11.1934, Londra, Highbury, Inghilterra-Italia 3-2: Carlo Ceresoli.
5.6.1938, Strasburgo, Stadio Meynau, Quarto di finale Coppa del Mondo 1938, Brasile-Polonia:  6-5 d.t.s.: Leonidas e Willimovski (4 g.).
10.11.1946, Torino, Filadelfia, Torino-Bologna 4-0: il Grande Torino.
29.6.1950, Belo Horizonte, Estadio Indipendencia, Inghilterra-Stati Uniti 0-1:  Franz Borghi, il portiere del miracolo.
16.7.1950, Rio de Janeiro, Maracanà, Finale C.d.M, Brasile-Uruguay 1-2: Ruben Moran, il ragazzino.
25.11.1953, Londra, Wembley, Inghilterra-Ungheria 3-6: Ferenc Puskas.
30.6.1954, Losanna, La Pontaise, Semifinale C.d.M., Ungheria-Uruguay 3-2: Juan Eduardo Hohberg, lo sconosciuto.
13.6.1962, Santiago del Cile, Estadio Nacional, Semifinale C.d.M., Cile-Brasile 2-4: coach Aymorè Moreira, lì per caso.
23.7.1966, Londra, Wembley, Semifinale C.d.M, , Inghilterra-Argentina 1-0: Antonio Ubaldo Rattin, espulso.
7.6.1970, Guadalajara, Jalisco Stadium, Quarto di finale C.d.M., Brasile-Inghilterra 1-0: GordonBanks: la più bella parata della storia del calcio.
17.6.1970, Città del Messico, Stadio Azteca, Italia-Germania 3-2: Karl Heinz Schnellinger, milanista.

 

 

 

Vedi fotografie